Découvrez les dates d'inscriptions

Les dates d'inscriptions sont à découvrir ici.


Inscription 2

- Vous pouvez trouver la liste des candidats admis pour la préparation au concours FCIL 2017/2018. 


Pour tout savoir sur l'APB

Si vous souhaitez tout comprendre sur l'APB n'hésitez pas à consulter la présentation du 6 janvier faite par l'établissement ainsi que le guide du candidat 2017.

Inscription CESF

Vous êtes dans la listes principale ou supplémentaire de la selection CESF.... Afin de finaliser votre inscription imprimer le dossier ci-joint et retourner le compléter au plus tôt au Secrétariat des étudiants


Inscriptions

je minscris

C'est en ligne....
- Dossier d'inscription pour les CESF à rendre avant le 20 mai 2017
- Dossier d'inscription pour la section sportive  course d'orientation à rendre avant le 22 mai 2017
- Dossier de candidature ABIBAC à rendre avant le 22 mai 2017
- Dossier de candidature 1ère STD2A à rendre avant le 9 juin 2017

Per il mio stage, sono andata al Camping dal Pino che si trova in Italia, nella regione Toscana, vicino al mare Mediterraneo.

Ho fatto il viaggio sul treno e ho visto tanti paesaggi e anchè il mare per la prima volta. Infatti, prima di questo stage, non avevo  avuto l’ocazione di viaggiare.

Sono stata acolta dalla mia tutrice che mi ha fatto visitare il campeggio, ero alloggiata in un bungalow.

L’indomani era la domenica e sono andata in receptione per conoscere i miei orari. La mia tutrice mi ha assegnato le ore dove nessuno sapeva parlare francese. Mi ha detto che cosi, imparerò piu velocemente. E la verità.

I giorni seguenti, ho cominciato lo stage. Ero incaricata di registrare i clienti per l’ISTAT, accogliere i clienti, dovevo spiegare il funzionamento del campeggio, ho imparato a rispondere a qualque mail in italiano e anchè in francese ero anche  incaricata di vendere i gettoni della lavatrice.

Con il personale del campeggio, ho praticato l’italiano e mi sono migliorata. Per me, la cosa più difficile era di tradurre l’inglese in italiano quando un cliente inglese si presentava e che la segretaria che lavorava con me non sapeva parlare inglese.

Ero l’unica stagista nello campeggio ma ho incontrato amici italiani chi avevano affitato la struttura di fronte a me per la stagione per ragioni lavorative. Con loro, all’ inizio, ero un po’ timida perchè non capivo tutto quello che mi dicevano. Avevo vergonia di tirare fuori il mio dizionario tutte le dieci parole. Una volta, non sapevo cosa fosse una tartaruga. Ero stanca di cercare nel dizionario. Eramo sulla spiaggia e nella sabbia, hanno disegnato una tartaruga. Fortunamente erano pazienti e non mi hanno preso in giro.

Mi hanno fatto assaggiare le specialità italiane e ho provato di insegnare loro il francese me era molto difficile perchè non conocevano neanche una parola.

Quando non erano a casa loro, ho nolleggiato una bicicletta e ho  passagiato nelle strade di Avenza e di Marina di Massa un pomeriggio in cui non lavoravo.

Il bilancio di questo stage é positivo perchè ho fatto una prima esperienza professionale e ho imparato l’italiano.

I miei consigli per le persone che vogliono partire all’estero per il  loro stage :

Avere una prima esperienza professionale prima dello stage, io non ne avevo e era difficile  abituarmi all’ italiano e al mondo lavorativo.
-  Non essere sfiduciato all’ inizio quando capiamo poche cose.
-Avere un dizionario sempre a portata di mano e non avere paura di parlare. Le due prime settimane, sono stata da sola o solo con la gente del lavoro. Ho incontrato amici durante la terza settimana e tutto è andato più velocemente. Alla fine dello stage, riflettevo in italiano e potevo fare conversazione senza dizionario!