Calendrier vacances d'été

Lycée Fermé au Public à partir du Vendredi 12 Juillet 2019 à 17H
Réouverture au Public Lundi 26 Août 2019 à 8H

Confirmations D'inscriptions en BTS / DTS / DCG

Les Titulaires du BAC 2019 qui confirment (après Validation de la Procédure Nationale ParcourSup') leur Inscription dans une Section de L'Enseignement Supérieur du Lycée Honoré D'Urfé ( BTS / DTS / DCG ) doivent obligatoirement effectuer une Photocopie de leur Relevé de Notes du BAC indiquant que le Diplôme est Obtenu, et la transmettre dans les meilleurs délais ou au plus tard avant la Rentrée de Septembre 2019, au Secrétariat des Etudiants (Bâtiment B 2ème Etage) Horaires 8H15 à 12H30 et 13H15 à 17H pour Confirmation Effective de leur Inscription. (Décret n° 2019-215 du 21 mars 2019 relatif aux modalités d'admission en Section de Techniciens Supérieurs)

Dossiers d'inscriptions 2019-2020

- Dossier ABIBAC
- Dossier CESF
- Dossier course d'orientation
Dossier inscription seconde
-Dossier inscription 1ère STMG-1ère STL-1ère ST2S

 

message important 2

 A l'Attention des responsables légaux et des élèves demandant une 1ère STMG-ST2S-STL au Lycée Honoré d'Urfé.
Les résultats de l'affectation seront connus le Vendredi 28 Juin en fin d'après midi. 
Le dossier d'inscription est téléchargeable en suivant le lien  :
https://www.honoredurfe.eu/images/inscription/2019-2020/Dossier%20d'inscription%201STMG-1ST2S-1STL.pdf
Les inscriptions auront lieu le Lundi 1er Juillet de 9h à 13h 

Etudiants admis en CESF pour la rentrée 2019

Voici la liste des admis en DE CESF pour l'année 2019/2020.
Les admis de la liste principale et complémentaire sont convoqués à une réunion d'accueil le mercredi 19 juin à 9h salle B414. Présence obligatoire.

Planning inscriptions - réinscriptions 2019-2020

pensey y


Vous pouvez consulter le planning des inscriptions et des réinscriptions en consultant le document joint.

Per il mio stage, sono andata al Camping dal Pino che si trova in Italia, nella regione Toscana, vicino al mare Mediterraneo.

Ho fatto il viaggio sul treno e ho visto tanti paesaggi e anchè il mare per la prima volta. Infatti, prima di questo stage, non avevo  avuto l’ocazione di viaggiare.

Sono stata acolta dalla mia tutrice che mi ha fatto visitare il campeggio, ero alloggiata in un bungalow.

L’indomani era la domenica e sono andata in receptione per conoscere i miei orari. La mia tutrice mi ha assegnato le ore dove nessuno sapeva parlare francese. Mi ha detto che cosi, imparerò piu velocemente. E la verità.

I giorni seguenti, ho cominciato lo stage. Ero incaricata di registrare i clienti per l’ISTAT, accogliere i clienti, dovevo spiegare il funzionamento del campeggio, ho imparato a rispondere a qualque mail in italiano e anchè in francese ero anche  incaricata di vendere i gettoni della lavatrice.

Con il personale del campeggio, ho praticato l’italiano e mi sono migliorata. Per me, la cosa più difficile era di tradurre l’inglese in italiano quando un cliente inglese si presentava e che la segretaria che lavorava con me non sapeva parlare inglese.

Ero l’unica stagista nello campeggio ma ho incontrato amici italiani chi avevano affitato la struttura di fronte a me per la stagione per ragioni lavorative. Con loro, all’ inizio, ero un po’ timida perchè non capivo tutto quello che mi dicevano. Avevo vergonia di tirare fuori il mio dizionario tutte le dieci parole. Una volta, non sapevo cosa fosse una tartaruga. Ero stanca di cercare nel dizionario. Eramo sulla spiaggia e nella sabbia, hanno disegnato una tartaruga. Fortunamente erano pazienti e non mi hanno preso in giro.

Mi hanno fatto assaggiare le specialità italiane e ho provato di insegnare loro il francese me era molto difficile perchè non conocevano neanche una parola.

Quando non erano a casa loro, ho nolleggiato una bicicletta e ho  passagiato nelle strade di Avenza e di Marina di Massa un pomeriggio in cui non lavoravo.

Il bilancio di questo stage é positivo perchè ho fatto una prima esperienza professionale e ho imparato l’italiano.

I miei consigli per le persone che vogliono partire all’estero per il  loro stage :

Avere una prima esperienza professionale prima dello stage, io non ne avevo e era difficile  abituarmi all’ italiano e al mondo lavorativo.
-  Non essere sfiduciato all’ inizio quando capiamo poche cose.
-Avere un dizionario sempre a portata di mano e non avere paura di parlare. Le due prime settimane, sono stata da sola o solo con la gente del lavoro. Ho incontrato amici durante la terza settimana e tutto è andato più velocemente. Alla fine dello stage, riflettevo in italiano e potevo fare conversazione senza dizionario!

 

Copyright © 2019 honoredurfe - Tous droits réservés
Joomla! est un Logiciel Libre diffusé sous licence GNU General Public